Videosorveglianza libera nei Comuni. A patto di aver sottoscritto patto sicurezza

Videosorveglianza libera nei Comuni. A patto di aver sottoscritto patto sicurezza

L’ installazione e l’ esercizio dei sistemi di videosorveglianza urbana da parte dei Comuni è attività libera ai sensi del codice delle comunicazioni. Ma solo se il Comune ha sottoscritto un patto per la sicurezza urbana integrata finalizzato al contrasto dell’attività predatoria e della criminalità al tavolo del prefetto. Quindi solo se si tratta degli impianti finalizzati alla tutela della sicurezza urbana integrata. Ovvero degli impianti di videosorveglianza preferibilmente condivisi con tutte le forze di polizia che siano stati adeguatamente considerati in un patto per la sicurezza ad hoc sottoscritto tra il sindaco e il prefetto per un miglior contrasto dell’ attività predatoria e della criminalità diffusa.
Lo ha evidenziato l’ art. 38, comma 3 del dl 16 luglio 2020, n. 76 contenente misure urgenti per la semplificazione e l’ innovazione digitale.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

settembre: 2020
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930