Vi spiego perché resteremo zona arancione per sette giorni/Guarda il video

Vi spiego perché resteremo zona arancione per sette giorni/Guarda il video

Come nelle previsioni, la Campania finisce in zona arancione. L’analisi dei dati aggiornati al 2 dicembre 2020, e trasfusi nel Report n. 29 elaborato dal Mi.S.A. e dall’Istituto Superiore di Sanità, ha indotto la Cabina di Regia a rivedere lo “scenario” di rischio della nostra Regione, collocandola nel cluster “immediatamente inferiore” (dalla zona rossa a quella arancione). Il tutto in base a quanto previsto dall’art. 3, comma 3, del D.P.C.M. 3 dicembre 2020. Si resterà quindi nella nuova fascia di rischio per almeno 7 giorni a partire dal prossimo 6 dicembre. Una boccata d’ossigeno per gli operatori economici campani, anche in previsione delle festività natalizie.

Il prospetto che segue accoglie la sintesi dei 21 indicatori che la Cabina di Regia valuta periodicamente. Si rileva una riduzione significativa dell’indice Rt nazionale. Nella nostra Regione è sceso a 0.74, con una incidenza di 601 nuovi casi positivi su 100 mila abitanti. Due indicatori che hanno consentito ai tecnici ministeriali di ritenere “bassa”, sia la probabilità di diffusione virale che l’impatto sui servizi sanitari, al punto da azzerarne gli allert di resilienza. Da almeno tre settimane, infatti, il rischio non è più alto come in passato e, come più volte evidenziato, la crescita dei positivi è in correlazione diretta con il maggior numero di casi testati con tamponi molecolari “chirurgicamente” eseguiti. Inoltre, i tassi d’occupazione dei posti letto in aree mediche e in terapia intensiva sono rientrati entro i valori d’allerta. Tutto ciò ha comportato una classificazione complessiva del rischio “bassa”.

L’Istituto Superiore di Sanità ha anche elaborato il Report delle caratteristiche dei pazienti deceduti a causa del virus SARS-CoV-2, sulla base dei dati aggiornati sempre al 2 dicembre 2020. A tale data si registrano 55.284 decessi e la Regione Lombardia ne detiene il primato nazionale con il 39,9% del totale.
La Campania si colloca all’8° posto con il 3,9% per un totale di 2.158 decessi. L’età media dei pazienti deceduti e positivi al virus è 80 anni e le donne sono il 42,3%. Per quel che concerne i tempi mediani in giorni, il Report evidenzia che il decesso è avvenuto in media a 12 giorni dall’insorgenza dei sintomi di cui: 5 gg. dall’isorgenza dei sintomi al ricovero in ospedale + 7 gg. dal ricovero al decesso. Inoltre, al 2 dicembre 2020, i decessi di età inferiore a 50 anni sono 657 (l’1,2% del totale), di cui 163 avevano meno di 40 anni. In ogni caso, solo il 3% del totale dei decessi non era affetto da altre patologie.


Il Direttore Scientifico e Responsabile dello Sportello Salute ANCI Campania
Antonio Salvatore


*per contatti scrivere a: sportellosalute@ancicampania.it


 

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031