Sportello Salute. Covid 19, virus con cui convivere. Ma evitando irresponsabilità

Sportello Salute. Covid 19, virus con cui convivere. Ma evitando irresponsabilità

Evitando di lasciarsi irretire dalla disputa da stadio tra negazionisti e catastrofisti, la crescita dei contagiati, perlopiù asintomatici, induce fondatamente a ritenere che con questo virus bisognerà conviverci ancora a lungo. Prudenza, dunque, ma non allarmismo. Certo, se s’analizzano i dati degli ultimi giorni e si confrontano con quelli di qualche mese fa, la preoccupazione di un’eventuale recrudescenza della malattia affiora. Le evidenze scientifiche, le uniche a cui bisogna attenersi, ci dicono, però, che la malattia è meno severa e che questo virus non s’estinguerà a breve. L’impennata dei positivi è il frutto della nostra irresponsabilità. Vero è che sono state affinate le metodiche diagnostiche e terapeutiche e, quindi, siamo più preparati e organizzati, ma è altrettanto vero che non si può affatto abbassare la guardia. Bisognerà, infatti, concentrare gli sforzi su due ambiti: (a) bloccare i nuovi focolai e (b) proteggere le persone fragili, in primis gli anziani. Il prospetto illustra l’incidenza della malattia sulla popolazione campana negli ultimi mesi.


Nel mese di agosto, purtroppo, il numero dei ricoverati è aumentato in misura significativa rispetto al mese di luglio, sebbene quelli in terapia intensiva siano calati. Occorre, quindi, aumentare il numero dei tamponi per arginare il fenomeno diffusivo con approccio chirurgico. Finita l’estate, bisognerà adesso coniugare il diritto alla salute con quello all’istruzione, e perché ciò avvenga, bisognerà tenere un comportamento responsabile a partire da coloro che detengono la governance. In una situazione di forte precarietà, quanto a dotazioni strutturali e organizzative, il differimento della data di ripresa dell’attività didattica è cosa ineludibile.
Per quel che concerne il dato giornaliero, si conferma il primato della Campania con un aumento di 184 positivi su 5783 tamponi eseguiti (+ 3,1%), rispetto a una crescita nazionale di 996 casi su 58.518 tamponi (+ 1,7%).
Si riduce il numero dei ricoverati con sintomi da 110 a 95 ed i pazienti in terapia intensiva da 4 a 1.


Il Direttore Scientifico e Responsabile dello Sportello Salute
Antonio Salvatore


*per contatti scrivere a: sportellosalute@ancicampania.it


 

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

ottobre: 2020
L M M G V S D
« Set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031