Restituzione liquidità alla CDP, fumata nera: non passa l’emendamento Anci

Restituzione liquidità alla CDP, fumata nera: non passa l’emendamento Anci

Cattive notizie per i sindaci e per le casse dei Comuni.
Purtroppo l’emendamento che prevedeva una ‘Graduazione della restituzione concessioni di liquidità 2019’ e inserito nel decreto legge fiscale, promesso dal Governo ad Anci in sede di confronto, non è passato. E non passerà visto che sulla manovra ci sarà la fiducia sia alla Camera che al Senato.

Anci aveva proposto, come è noto, la restituzione alla Cassa Depositi e Prestiti spalmata in tre anni. La proposta emendativa mirava a garantire un percorso graduale e più sostenibile per la restituzione delle anticipazioni di liquidità concesse nel 2019 a fronte di esigenze di pagamento di debiti commerciali pregressi, a favore degli enti con sofferenze in termini di liquidità disponibile. Su richiesta pressante della Ragioneria Generale dello Stato il Governo aveva bocciato questa proposta targata Anci (è stato detto che si sarebbe aumentato il debito pubblico di oltre 2  miliardi), ma aveva accettato di rendere possibile una rateizzazione delle somme anticipate in tre tranche entro il 2020. Anche questo, purtroppo, non è passato, costringendo ora i sindaci e le casse dei Comuni a restituire tutto entro il 31 dicembre.

Non resta ora che sperare che possa essere recuperato in extremis sul ddl Bilancio, ma le possibilità sono abbastanza poche.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

settembre: 2020
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930