Rei, i dubbi di Decaro: occorrono più risorse, più equità e più formazione

Rei, i dubbi di Decaro: occorrono più risorse, più equità e più formazione

Rei, i dubbi e i suggerimenti del presidente dell’Anci, Antonio Decaro, manifestati in una intervista con “La Stampa”. Maggiore equità, più risorse e applicazione della parte formativa, questi alcuni dei punti manifestati dal presidente. E soprattutto un’unica procedura tra le regioni, il governo e i comuni, altrimenti, a seconda di dove si nasce e si risiede, ci sono condizioni troppo diverse.
“In primo luogo – dice Decaro – serve un incremento economico, poi procedure semplificate e coordinate, e infine l’ applicazione della seconda fase. E cioè quella della formazione e del tirocinio formativo. Quest’ ultimo aspetto è fondamentale perché permette a molte persone di affrancarsi dai servizi del comune. I tirocini sono un modo per fare incontrare domanda e offerta, attraverso corsi professionalizzanti che fanno imparare mestieri: è una parte che al Rei oggi manca”.
Ma per i Comuni il Rei potrebbe trasformarsi in un boomerang, Decaro lo dice chiaramente. “C’ è un risvolto negativo per le casse comunali. I comuni hanno sempre più lavoro e quindi serve più personale, come gli assistenti sociali che si prendono cura dei nuclei familiari che fanno domanda per queste misure. Sono soldi in più che ogni comune spende, ma mancano dall’altro lato maggiori trasferimenti da parte dello Stato. Il Rei nazionale è certamente uno strumento positivo che ha però questo risvolto negativo per l’aumento dei costi nei bilanci. Un secondo problema, come dicevo, è il diverso approccio da parte di ogni regione: ma questo è purtroppo un tema che riguarda diversi settori, non soltanto il Welfare. Serve più cooperazione”.
L’ Italia è uno dei pochi Paesi europei a non avere un reddito minimo di garanzia. “Bisogna dirlo chiaramente, il nostro paese non è nelle condizioni di poter assicurare un reddito minimo garantito a tutti perché non ci sono le risorse. Il Reddito di inclusione invece è una misura universale di contrasto alla povertà, limitata a persone in difficoltà. È la strada giusta, un intervento sostenibile e razionale che però va perfezionato per essere davvero utile”.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031