Recupero dei PAP, Caiazzo pensa a un impianto e chiede ai sindaci l’adesione a un protocollo d’intesa

Recupero dei PAP, Caiazzo pensa a un impianto e chiede ai sindaci l’adesione a un protocollo d’intesa

Iniziativa molto interessante del sindaco, Stefano Giaquinto, per l’installazione sul territorio del Comune di Caiazzo di un impianto di recupero e trasformazione dei prodotti assorbenti della persona, i cosiddetti PAP.
Si è partiti dal decreto ‘End of waste’  per il riciclo dei prodotti alla persona, firmato dal ministro per l’Ambiente, Sergio Costa. Sulla Gazzetta Ufficiale del 2 novembre 2019 il decreto è diventato la Legge 128: l’art. 14 bis contiene la riforma della ‘cessazione della qualifica di rifiuto’, comunemente identificata come “End of waste”. Una risposta sensata, quindi, alla drammatica situazione che si è venuta a creare nel nostro Paese per ciò che concerne uno dei cardini della ‘circular economy’, ovvero il recupero dei rifiuti.
Grazie alla nuova normativa, si consente a scarti e rifiuti differenziati e recuperati di smettere di essere tali e di divenire veri e propri prodotti da reimmettere sul mercato. “Un’azienda italiana – dice il sindaco Giaquinto – ha sviluppato una tecnologia che trasforma una tonnellata di pannolini  in 150 chili di cellulosa, 75 chili di plastica e altrettanti di polimero super assorbente”.
Da qui l’idea di installare in provincia di Caserta un impianto di recupero e trasformazione dei PAP. Ma per stare sul mercato – aggiunge il sindaco di Caiazzo- è necessario creare un bacino pari a circa un milione di utenze.
Ne scaturisce la richiesta di aderire al protocollo di intesa tra i Comuni, a partire da quelli di Caserta ma non solo, al fine di alimentare il bacino di utenza utile alla sostenibilità di mercato dell’impianto.
I pannolini e i pannoloni usa e getta oggi rappresentano il 10-20% del volume totale di rifiuti conferiti in discarica e creano grossi problemi perché si degradano in 500 anni e rilasciano sostanze chimiche nocive (diossine) se vengono inceneriti, oltre a ceneri da smaltire.
Chi intende approfondire l’argomento e aderire al protocollo può contattare direttamente il sindaco Stefano Giaquinto al suo indirizzo pec: giacquintostefano@pec.comune.caiazzo.ce.it

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

novembre: 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30