La Campania dovrebbe stare in fascia gialla già da una settimana

La Campania dovrebbe stare in fascia gialla già da una settimana

Un Natale all’insegna della responsabilità. Vietato varcare i confini regionali e, in alcuni giorni, anche quelli comunali. Inoltre, accorate raccomandazioni in vista delle consuete riunioni familiari. Un ulteriore sacrificio per non gettare al vento gli ottimi risultati conseguiti in queste ultime settimane, e per non ritrovarsi al cospetto della terza ondata della pandemia.
Il Tesoro ci dice che le disponibilità finanziarie si stanno velocemente esaurendo e, dunque, non è il caso di incorrere in un nuovo lockdown. La circolazione virale è ancora sostenuta, sebbene i dati degli ultimi 8 giorni siano decisamente confortanti. In Campania si registra una contrazione del numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione dei posti letto pari al 24% (ben al di sotto della soglia del 30%). I nuovi casi sono inferiori alla media nazionale pur in presenza di una massiccia attività di testing, il cui valore, se rapportato alla popolazione residente, è doppio di quello nazionale. Calato anche l’indice Rt e il tasso di letalità: inferiore del 30% rispetto alla media nazionale. Insomma, tutti segnali decisamente positivi che dovrebbero indurre la Cabina di Regia a riclassificare la fascia di rischio della nostra Regione. Del resto, l’ordinanza ministeriale del 27 novembre scorso ha rinnovato le restrizioni disposte con ordinanza del 13 novembre 2020 sino al 3 dicembre 2020. I prospetti illustrano il trend epidemiologico degli ultimi 8 giorni nonché il confronto regionale di alcuni indicatori.
La piana lettura dei dati ci dice che la Campania, da circa una settimana, ben potrebbe essere in fascia gialla. Il mero
confronto dei dati relativi alle Regioni collocate in fascia arancione (Lombardia, Piemonte e Puglia) o in fascia gialla
(Liguria), con quelli della Campania (in fascia rossa), evidenzia come la nostra Regione abbia il minor tasso di letalità,
la minore percentuale di ospedalizzati rispetto ai totali positivi al virus, la minore incidenza di positività rispetto ai
casi testati, il cui numero è peraltro aumentato nelle ultime settimane più che nelle altre Regioni d’Italia.


Il Direttore Scientifico e Responsabile dello Sportello Salute ANCI Campania
Antonio Salvatore


*per contatti scrivere a: sportellosalute@ancicampania.it


 

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031