Convenzione tra Anci
e Coripet per smaltire
gli imballaggi in Pet

Convenzione tra Anci </br>e Coripet per smaltire </br>gli imballaggi in Pet

L’11 maggio 2020, ANCI e Consorzio Coripet (Consorzio senza fini di lucro per la gestione degli imballaggi in Pet per liquidi) hanno firmato uno schema di Convenzione con allegato Modello di Convenzione (SCARICA E LEGGI).
Ecco cosa prevede.
1.Oggetto e Durata
L’Accordo ha efficacia di 12 mesi a decorrere dalla suddetta data di sottoscrizione e disciplina la prima fase transitoria della raccolta differenziata da parte dei soggetti convenzionati con Coripet, su tutto il territorio nazionale,dei rifiuti costituiti dai contenitori in PET per liquidi di competenza Coripet.
2. Convenzioni Locali
L’adesione all’Accordo avviene su base volontaria tramite la sottoscrizione di convenzioni tra Coripet e i Comuni o soggetti da essi delegati. Coripet si impegna a sottoscrivere le Convenzioni locali, con i corrispettivi e le condizioni pattuite, entro 90 giorni dalla richiesta, sull’intero territorio nazionale, con tutti i soggetti competenti di cui sopra che ne faranno richiesta.
3.Obblighi delle parti
I Comuni convenzionati non dovranno provvedere a modificare l’organizzazione della raccolta. I rifiuti di competenza Coripet continueranno ad essere raccolti indistintamente assieme ai rifiuti di imballaggi in plastica di competenza di Corepla o altri Consorzi di EPR con le modalità di servizio pubblico di RD (monomateriale, selettiva di soli contenitori per liquidi, stradale porta a porta).
Non vi è quindi nessun bisogno di attivare raccolte autonome perché si può scegliere di aderire a Coripet conferendo il materiale direttamente in piattaforma. Alternativamente, o congiuntamente, il Comune può decidere di Area Vice SegretarioGenerale Stefania Dota – Ufficio Ciclo integrato dei Rifiutiattivare una raccolta attraverso gli eco-compattatori. Nel qual caso si possono avere due fattispecie che sono descritte nel successivo punto 4.
4.Modalità di raccolta
Come accennato, le modalità di raccolta differenziata dei rifiuti costituiti dai contenitori in Pet per liquidi di competenza Coripet di cui all’Accordo de quo sono sostanzialmente due:
1) indistintamente, assieme ai rifiuti di imballaggi in plastica di competenza di Corepla o altri Consorzi di EPR, con le modalità di servizio pubblico di RD
scelte autonomamente dai Comuni/ Gestori Locali (monomateriale, multimateriale, selettiva di soli contenitori per liquidi, stradale, porta a porta).Si può quindi conferire il materiale direttamente in piattaforma;
2) attraverso l’istallazione di eco-compattatori. Macchinari che possono essere acquistati e gestiti dai Comuni oppure da Coripet a cui corrispondonodiversi corrispettivi di cui al successivo punto 5.
5.Accordo con il Comune per il posizionamento di eco compattatori
L’ eventuale installazione di eco compattatori avverrà previo accordo con i Comuni. Si segnala a tal fine che gli accordi con i Comuni per le istallazioni di eco-compattatori, rendono giuridicamente vincolante per Coripet la
trasmissione dei dati sulle performance di intercettazione che saranno conteggiate e sommate a quelle della RD tradizionale anche per il rispetto del proprio PEF su cui è calcolata la tariffa.
6. Modelli di installazione di eco compattatori e relativi corrispettivi
Nel caso in cui il Comune intenda raccogliere i rifiuti in PET attraverso posizionamento di eco-compattatori, l’Accordo Ponte Anci – Coripet, prevede –come già detto – due fattispecie a cui corrispondono due diversi corrispettivi:
1) eco-compattatori comunali: se il Comune acquista, installa e gestisce apropria cura e spese i macchinari (che devono avere le specifiche tecnichepreviste da CORIPET) e consegna il materiale a CORIPET, quest’ultimo si
impegna a riconoscere al Comune un corrispettivo pari a 420 €/ton;
2) eco-compattatori CORIPET: se il consorzio acquista, installa e gestisce a propria cura e spese i macchinari, si impegna al prelievo e trasporto del flusso selettivo dai luoghi di installazione delle macchine agli impianti di ricezione.E’ possibile anche concordare ulteriori e diverse condizioni nelle convenzioni locali. Comuni e Coripet potranno ciò decidere di affidare al Comune/Gestore Locale servizi quali il prelievo e trasporto delle bottiglie in Pet dagli ecocompattatori di proprietà Coripet ai centri di ricezione: in questo caso tali servizi saranno remunerati da Coripet a prezzi di mercato e la negoziazionesul quantum avverrà tra le parti autonomamente.
7.Corrispettivo per i maggiori oneri di RD
Per quanto riguarda il pagamento dei corrispettivi, Coripet, nel caso di Raccolta Differenziata tradizionale, ossia con le stesse modalità di RD tradizionale, essa avviene sui flussi in entrata al CSS, secondo le condizioni
attualmente vigenti con COREPLA. CORIPET, in base a questo Accordo,riconosce corrispettivi economici maggiori rispetto a quelli attualmenteprevisti nell’Accordo con COREPLA. Poichè entrambi sono calcolati sui flussi
in entrata ai CSS, il corrispettivo Coripet è + 6/ton per singolo flusso (Vedi tabella al successivo punto 8).
8. I corrispettivi erogati da Coripet
Si riepilogano i corrispettivi fissati dal presente Accordo Ponte.
a) Se il Comune sceglie di convenzionarsi attraverso il conferimento inpiattaforma, l’Accordo fissa corrispettivi riportati nella tabella che segue:

Flussi/corrispettivi attuali CORIPET
Flusso A=307, 07€/t Flusso A=307, 07€/t+6€/t
Flusso B=81, 07€/t Flusso B=81, 07€/t+6€/t
Flusso C=399, 29€/t Flusso C=399, 29€/t+6€/t
Flusso DL=298, 97€/t Flusso DL=298, 97€/t+6€/t

b) Nel caso di flusso sul flusso generato da eco-compattatori comunali Il corrispettivo ammonta a 420 €/ton
9. Tavolo di monitoraggio
Entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’Accordo, per garantirne un’attuazione coordinata , sarà costituito un Tavolo permanente paritetico di coordinamentoe verifica, costituito da tre esperti designati dall’ANCI e tre esperti designati
da CORIPET.
10. Fase transitoria
L’accordo prevede la possibilità, per gli enti che avessero già stipulato un Accordo con Coripet, di poterlo adeguare ai patti e alle condizioni contenute nell’Accordo Ponte Anci-Coripet. Decorsi i primi sei mesi dalla sottoscrizione del presente Accordo Anci e Coripet procederanno a verificare i dati relativi al numero di Comuni che hanno richiesto la sottoscrizione della Convenzione, e di ogni altro obiettivo del presente Accordo. Entro il medesimo termine, Anci e Coripet si incontreranno nuovamente per definire le modalità di un Accordo a regime.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

agosto: 2020
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31