Assunzioni nei Comuni, tre punti certi in attesa della circolare interpretativa

Assunzioni nei Comuni, tre punti certi in attesa della circolare interpretativa

La Conferenza Stato-Città del 30 gennaio ha deciso che la nuova disciplina sulla determinazione delle facoltà assunzionali per i Comuni avrà decorrenza 20 aprile 2020.
In attesa di una circolare interpretativa congiunta al fine di dettare indirizzi applicativi chiari agli Enti interessati da parte dei Ministeri competenti, come chiesto dalla Conferenza si evidenziano di seguito le tre fondamentali informazioni che interessano (per il momento) i Comuni:

1) nelle more della decorrenza del DM attuativo (20 aprile p.v.) conserva piena vigenza la disciplina sulle assunzioni contenuta nell’art. 3, comma 5, del D.L. n. 90/2014. Di conseguenza i Comuni possono dare attuazione ai piani triennali delle assunzioni di personale attualmente approvati e/o in via di aggiornamento;

2) conseguentemente saranno in ogni caso salvaguardate e potranno essere portate a conclusione, anche successivamente all’entrata in vigore dell’emanando decreto, tutte le assunzioni di personale le cui procedure di reclutamento siano avviate prima del 20 aprile (incluse quelle il cui budget assunzionale sia stato determinato utilizzando i c.d. resti assunzonali o in considerazione di cessazioni programmate);

3) devono considerarsi “avviate” le procedure di reclutamento rispetto alle quali siano state effettuate le comunicazioni obbligatorie ai sensi dell’art. 34-bis del D. Lgs. n. 165/2001 in data anteriore al 20 aprile 2020.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

dd

gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031